I SEGRETI DEGLI UFO RIVELATI AL PUBBLICO IN UN’AUDIZIONE STORICA, ECCO COSA STA SUCCEDENDO

LA CAMERA dei Rappresentanti terrà un’audizione pubblica sugli UFO e farà luce sui più grandi misteri della galassia. È questa quella che sembra essere la pretenziosa promessa appena annunciata.

La stampa e il pubblico sperano che nuove informazioni vengano alla luce durante l’audizione pubblica, ma verrà mantenuta davvero la parola? Ci spero poco e sinceramente ci credo nulla, sul fatto che tutta la verità possa essere rivelata, ma sicuramente qualcosa avverrà. Bisognerà solo capire il cosa e a discapito o a favore di chi. Ovviamente l’attenzione sembra essere diretta verso quella stupida accusa assolutamente infondata, proprio come più volte abbiamo dimostrato. Si sta parlando del solito allarme dove gli UFO vengono fatti passare come una minaccia per la sicurezza globale.

La sottocommissione antiterrorismo, antintelligenza e controproliferazione della Commissione per l’Intelligence della Camera degli Stati Uniti prenderà la parola e spiegherà al pubblico americano ciò che sa sugli avvistamenti inspiegabili.

Testimonieranno anche funzionari del Pentagono e direttori dell’Intelligence. Tra questi saranno ascoltati in udienza anche Ronald S. Moultrie, sottosegretario alla difesa per l’intelligence e la sicurezza, e Scott W. Bray, vicedirettore dell’Intelligence navale.

“Il popolo americano si aspetta e merita che i leader del governo e dell’intelligence valutino seriamente e rispondano a qualsiasi potenziale rischio per la sicurezza nazionale, soprattutto a quelli che non comprendiamo appieno”, ha dichiarato il rappresentante André Carson.

Il rappresentante Adam Schiff, presidente della Commissione Intelligence della Camera, ha dichiarato che l’udienza pubblica “romperà il ciclo di eccessiva segretezza e speculazione rivelando con trasparenza la verità”.

Tra gli altri argomenti, l’udienza discuterà un rapporto di nove pagine del 2021 sui Fenomeni Aerei Non Identificati (UAP).

Dei 144 avvistamenti di UAP tra il 2004 e il 2021, il documento scrive che “i funzionari sono stati in grado di identificare con certezza un solo incidente. Gli altri rimangono inspiegabili”.

Secondo il rapporto, i dati forniti erano “in gran parte inconcludenti” ed è dunque impossibile trarre conclusioni, ma la maggior parte dei fenomeni riportati “rappresentano oggetti fisici” che non fanno parte di nessuna tecnologia segreta americana, e che “al momento non abbiamo dati per indicare che gli UAP facciano parte di un programma di raccolta straniero”.

Il Congresso non tiene udienze sugli UFO da quando l’aeronautica USA ha chiuso un’indagine nota come Project Blue Book all’inizio del 1970. Al termine dell’indagine, iniziata nel 1952, i 12.618 rapporti Ufo analizzati furono spiegati quasi tutti come indicazioni errate di fenomeni naturali o velivoli convenzionali che furono “male interpretati” dalla tecnologia limitata dell’epoca. 

Nel 1966, il futuro presidente Gerald R. Ford, allora leader della minoranza repubblicana della Camera del Michigan, organizzò un’audizione in risposta alle segnalazioni di UFO di oltre 40 persone, inclusi 12 poliziotti, che furono però blandamente analizzate. “Credo che il popolo americano abbia diritto a una spiegazione più approfondita di quella che gli è stata data dall’Air Force fino ad oggi”, scrisse Ford in una lettera inviata a due comitati della Camera.

In una seconda audizione tenuta due anni dopo, un gruppo di scienziati chiese di attenzionare gli oggetti volanti non identificati. Ma l’Air Force concluse nel 1969 che nessun UFO aveva mai minacciato la sicurezza nazionale e che non c’erano prove che indicassero che gli oggetti fossero extraterrestri. Dunque non servivano ulteriori approfondimenti né indagini. Anche se in realtà, come abbiamo potuto vedere, le indagini sono continuate per decenni, seppur in segreto. Ovviamente per mantenere integri tutti tutti quegli interessi che già conosciamo.

In un’intervista alla NPR, l’esperta di storia e tecnologia Kate Dorsch ha detto che altri Paesi e culture sono più propensi ad attribuire gli avvistamenti inspiegabili a tecnologie avanzate di militari terrestri.

“Per esempio, gli avvistamenti di UFO negli anni ’50 e ’60 in Germania molto raramente avevano una sorta di piega aliena-extraterrestre”, ha aggiunto. “Invece i tedeschi vedevano cose che non riuscivano a spiegare e pensavano che si trattasse di tecnologia americana o russa, che le superpotenze globali stessero testando nuovi tipi di tecnologia bellica sui loro cieli”.

Un altro modo per dire che in realtà tutto é ben noto da sempre, e che tali tecnologie super avanzate non appartengono a nessuna potenza terrestre. 

Cosa aspettarci quindi? Io mi porrei una domanda diversa. Ossia, come correre ai ripari? Beh sicuramente il mantenersi saldi attingendo informazioni da fonti indipendenti e che non abbiano un qualche tipo di interesse sarà la migliore strategia. Ormai è più che ovvio, siamo nell’era dove bisogna guardarsi da tutto e da tutti, soprattutto quando si parla di immigrati, stranieri o alieni. Almeno questo è ciò che ci viene raccontato. Per quanto mi riguarda preferisco guardarmi da chi continua a gridare “al lupo, al lupo”. 

L’udienza è fissata per martedì 17 maggio alle ore 10:00, e sarà trasmessa in streaming sul canale YouTube ufficiale di House Intelligence. Per intanto non possiamo fare altro che ridarci appuntamento per riportare e approfondire ciò che verrà detto.

Sante Pagano, 12 Maggio 2022


PER APPROFONDIRE:

https://www.thebongiovannifamily.it/

https://www.piergiorgiocaria.it/it/