MADRE NATURA E I SEGNI CELESTI

La prendo subito tra le mie mani e con sorpresa noto subito la fantastica forma stilizzata di quella che incredibilmente assomiglia alla figura della Madonna con il capo chino che guarda delle piccole protuberanze poste alla base

Ieri sera, sabato 17 settembre, facciamo la riunione settimanale con alcuni ragazzi operativi dell’Arca Milano, tra questi erano presenti Elisabetta Tritto, Michele Pellegrini, Simona Sibilla, Sante Pagano, Alessandra Diotti e Luca Grossi. Lo stesso Luca scorge in terra sul terrazzo un qualcosa di strano. Lo raccoglie e subito viene da me e mi dice: “Antonio! È un limone della tua pianta che si è trasformato in una forma della Madonna che sembra guardare dei bambini!” Così, lo prendo subito tra le mie mani e con sorpresa noto subito la fantastica forma stilizzata di quella che incredibilmente assomiglia alla figura della Madonna con il capo chino che guarda delle piccole protuberanze poste alla base, che assomigliano, se pur in forma stilizzata, a piccoli bambini ai suoi piedi. Per noi che amiamo la Verità, siamo davanti ad un altro importantissimo Segno che il Cielo ci dona in un periodo di forti cambiamenti epocali senza precedenti per la storia dell’umanità. Ci riecheggia subito in mente le parole di Giorgio Bongiovanni, dove nelle sue ultime riunioni spirituali ci sottolinea l’importanza degli stessi pargoletti di Dio a noi affidati, e che il Regno dei Cieli sarà loro. Abbiamo una grande responsabilità nei loro confronti, ed il dovere di preservarli da tutte le brutture che questa società malata offre loro, con l’obbiettivo che queste creature innocenti, gli adulti di domani, possano entrare nella grande famiglia Cosmica e viaggiare nello spazio infinito con i nostri cari amati Fratelli dello Spazio.

Antonio Urzi

18 Settembre 2016